logo-itf.it

IMPIANTI TRATTAMENTI FINITURA

 

LEADER NEL LAVAGGIO INDUSTRIALE

LT

 

Nel tunnel, il trasporto dei pezzi viene effettuato da un tappeto che si muove in continuo oppure passo-passo. In base al tempo ciclo e alla produzione richiesta, viene determinata la velocita` del trasportatore e la lunghezza del tunnel.

Tunnel a ciclo misto
Tunnel con doppio trasportatore
Tunnel duplex

SCHEDA DETTAGLI SERIE lt

CR

 

Le lavatrici cabinjet sono idonee allo sgrassaggio di particolari, posti su cestello rotante. Il trattamento avviene in apposita cabina dove si trovano le rampe posizionate sopra, sotto e di fianco ai pezzi. Le rampe di adduzione delle soluzioni alla cabina sono indipendenti tra le varie fasi del ciclo di lavaggio, per evitare miscelazioni dei bagni.

SCHEDA DETTAGLI SERIE cr

LC

 

Utilizzate sia come impianti centralizzati fuori linea sia come lavaggio in linea di produzione. Possono smaltire medie-grandi produzioni (Oltre 125 lt/h) con i cicli di trattamento secondo le necessita` individuali.

SCHEDA DETTAGLI SERIE lc

MINI

 

Indirizzate alle aziende che intendono automatizzare i cicli di lavorazione. Piccole macchine previste per essere abbinate direttamente alle macchine utensili, ricevono i pezzi direttamente dalla macchina operatrice, effettuando il lavaggio e l'asciugatura in linea e scaricando i pezzi direttamente nella cassetta di raccolta. Consentono di eliminare i costi di trasporto dei pezzi.

SCHEDA DETTAGLI SERIE mini

TRANSFERT

 

Possono essere utilizzate come modelli MINI oppure come impianti centralizzati per lo smaltimento di piccole e medie produzioni (fino a 125lt/h). Una particolare configurazione del tamburo consente di effettuare il lavaggio sia con pezzi immersi che con gli spruzzi. Nei casi particolari possono essere equipaggiate con ultrasuoni per la rimozione del truciolo.

SCHEDA DETTAGLI SERIE transfert

TR

 

Questi impianti sono previsti per il lavaggio, la soffiatura e l'asciugatura dei pezzi con carico e scarico in posizione coincidente o attigua. La macchina utilizza per il trasferimento dei pezzi un sistema transfert a satelliti rotanti, caratterizzato da meccanica fine, con tavola rotante meccanica di precisione indexata che consente un posizionamento dei pezzi preciso e costante in grado di essere asservito da un manipolatore pick-and-place o da un robot antropomorfo.

SCHEDA DETTAGLI SERIE tr

LPS

 

La macchina viene utilizzata, dove richiesto, uno standard di pulizia molto alto e` puo` essere integrata nel processo di lavoro in isole automatizzate con robot. La movimentazione dei pezzi avviene grazie ad un sistema transfert a satelliti rotanti, azionati da una tavola rotante meccanica che garantisce il posizionamento satellite al carico e scarico

SCHEDA DETTAGLI SERIE lps

LT-PP

 

L'estrema flessibilita` di questi impianti di lavaggio posizionamento a ricircolo pallet permette di lavare pezzi di forme e lavorazioni diverse In questa configurazione a ricircolo chiuso, il ritorno dei pallet alla zona di carico e scarico e` in automatico e puo` essere indexato per facilitare l'inserimento dell'impianto in linee automatiche a ciclo teso.

SCHEDA DETTAGLI SERIE ltpp

LT-PL

 

I pallet mobili permettono una massima ottimizzazione del loro utilizzo che garantisce la flessibilita` nel carico/scarico dei pezzi dal trasportatore. Questi impianti possono essere disposti fuori linea.

SCHEDA DETTAGLI SERIE ltpl

LT-AS

 

L'impianto in oggetto e` previsto per il lavaggio, l'alta pressione (accessorio), il risciacquo, la soffiatura, l'asciugatura e il raffreddamento dei pezzi come da disegni in nostre mani. Il layout qui proposto per il processo di lavaggio e asciugatura, e` del tipo a passaggio in linea, con carico e scarico pezzi in posizione opposte.
Il carico e lo scarico dei pezzi sara` a nostra cura, con due possibilita` o con pezzi lungo il proprio asse longitudinale o con pezzi ruotati trasversalmente.

SCHEDA DETTAGLI SERIE ltas

CYCLONE

 

Questo impianto e` in grado di asportare qualsiasi tipo di olio da qualsiasi materiale di costruzione del pezzo, anche estremamente delicati. Cyclone e` costituito da una monocamera con tamburo rotante contenente fino a 3 cesti trattati contemporaneamente. Il cesto puo` essere tenuto in rotazione, lasciato fermo o in brusculamento, secondo la conformazione dei pezzi da trattare.

SCHEDA DETTAGLI SERIE cyclone

HURRYCANE

 

Impianto gia` nella sua versione piu` semplice e` considerata la macchina utensile, dato la capacita` di eliminare trucioli o olio dai pezzi piu` difficili. Grazie ad un design flessibile, l'impianto e` in grado di trattare pezzi di diverse dimensioni e forme senza nessun retooling, garantendo l'efficacia di un trattamento completo anche su tre turni. Permette l'allocazione contemporanea di un pezzo (su una pallet) o piu` pezzi (nel cesto) ad ogni carica. L'impianto opera alla pressione di 17 bar

SCHEDA DETTAGLI SERIE hurricane

TORNADO

 

Variante del modello HURRICANE, L'impianto opera alla pressione di 23 bar.

SCHEDA DETTAGLI SERIE tornado

US MANUALE

 

La vasca ad immersione e` atta al lavaggio di particolari di varia tipologia e conformazione, all'interno della vasca sono presenti i trasduttori ultrasonici.
a discrezione del cliente i trasduttori ultrasonici possono essere flangiati o immersibili. L'impianto e` equipaggiato con gli ultrasuoni dell'ultima generazione, che tramite dati pre-impostati e attraverso il trasduttore varia automaticamente la cavitazione per ottimizzare la cavitazione in tutto il bagno di lavaggio. Il fenomeno della cavitazione puo` essere sintetizzato immaginando milioni di piccolissime bollicine che, formatesi grazie alle onde ultrasonore sviluppate dal trasduttore, colpiscono la superficie e gli angoli piu` nascosti del pezzo da lavare esplodendo e implodendo asportando cosi` lo sporco presente sui pezzi.

SCHEDA DETTAGLI SERIE usmanuale

US SEMI-AUTOMATICO

 

L'impianto proposto e` destinato al lavaggio in immersione di pezzi inseriti nei cesti per ottimizzarne il trattamento con acqua e detergenti. I pezzi verranno posizionati nella massima posizione drenante all'interno di un cesto in acciaio inox eventualmente rivestito in materiale plastico per evitare il danneggiamento dei particolari delicati. Il lavaggio in base acquosa ha lo scopo di eliminare dai pezzi le impurita` organiche ed inorganiche e si basa sull'utilizzo di veicoli detergenti piu` ultrasuoni per la rimozione degli inquinanti depositati sulla superficie dei pezzi da trattare. Come prima fase il cesto viene inserito nella vasca del lavaggio caldo con ultrasuoni per ottenere lo sgrassaggio superficiale dei pezzi; in seguito il cesto viene traslato, manualmente o con l'ausilio di un paranco nella vasca adibita al risciacquo che ha il compito di eliminare dai pezzi il detersivo residuo della fase di lavaggio.

SCHEDA DETTAGLI SERIE lussemiautomatico

US AUTOMATICO

 

Principio di funzionamento : il trasportatore "ROBOTRONIC" e` stato specificatamente studiato per la movimentazione in modo del tutto automatica dei cestelli porta pezzi nelle diverse fasi di trattamento.
Il sistema consiste in un gruppo motorizzato che si muove su due assi: orizzontale e verticale. Durante il movimento orizzontale effettua lo spostamento sequenziale dei cestelli, mentre durante i movimenti verticali introduce ed estrae i cestelli da varie posizioni vasche.

Vie di corsa costituite da materiali di altissima qualita` e affidabilita` nel tempo, destinati alle movimentazioni di pick-and-place. Esse sono costituite da barre estruse con profili speciali e temprate mediante ossidazione alla resistenza nel tempo. Il carro e la barra verticale scorrono entro guide di altissima precisione costituite da sostegni con rulli inclinati con lubrificazione quinquennale.

SCHEDA DETTAGLI SERIE lusautomatico