logo-itf.it

IMPIANTI TRATTAMENTI FINITURA

 

LEADER NEL LAVAGGIO INDUSTRIALE

ROBOTFLEX
STR 2

 

Scopo della macchina e` il trattamento mediante getto ad alta pressione (500 Bar) di soluzione acquosa ad alta pressione, dei pezzi di vostro interesse, allo scopo di eliminare bave pendule , trucioli e particelle metalliche, in modo particolare da fori ciechi e passanti, tasche, anfratti, superfici interne ed esterne. L'impianto in oggetto si caratterizza anche per la sua estrema flessibilita` alla pulizia/sbavatura dei pezzi, senza riattrezzamento. La flessibilita` del suddetto impianto permette di lavare/sbavare ottimamente pezzi diversi per forma e lavorazioni, secondo partita o lotto di lavorazione o anche in modalita` random: compito dell'operatore sara` richiamare il programma di riferimento dall'HMI ed eventualmente sostituire i posaggi interni alla camera di lavoro.

L'impianto e` a doppia camera: una frontale dove agisce il robot ed una retrostante dove sono alloggiati i servizi (vasca, filtri, pompa, parte elettrica e di gestione, etc..). Esternamente la macchina, sulla camera frontale, e` dotata di una tavola rotante dotata di 2 pallet montati su altrettante tavole rotanti aventi funzione, una volta entro cabina, di fungere da settimo asse. I pallet portapezzi saranno dotati di blocca pezzi da azionare manualmente. Compito dell'operatore e` posizionare e bloccare i pezzi da processare, alternativamente, sul pallet esterno in attesa di subentrare a quello in sbavatura. Nel caso di carico e scarico manuale (obbligatorio quando necessario il bloccaggio dei pezzi per il trattamento), i comandi di introduzione ed estrazione dovranno essere effettuati dall'operatore mediante doppio pulsante. Il bloccaggio dei pezzi e` effettuabile tramite sistemi di ancoraggio mobili tipo "destaco".

In caso di particolari che non necessitano il bloccaggio, il sistema e` predisposto per l'utilizzo di carico e scarico pezzi mediante vostro automatismo. Le due tavole rotanti sono a funzionamento meccanico a dividere a 4 posizione del tipo index. La stessa garantisce una costanza di posizionamento di 40000 ore. La rotazione della tavola crea il settimo asse per avere la copertura dei fori opposti alla posizione del robot antropomorfo.

La fase di lavaggio/sbavatura robotizzata utilizza un sistema che si basa sul principio dell'alta pressione indirizzata con determinati parametri (pressione, portata, angolo di incidenza, ecc..) contro i pezzi alloggiati sul pallet.

Una volta che il robot antropomorfo riceve il segnale di pezzo pronto al processo, esso segue con precisione assoluta gli angoli di incidenza alla giusta distanza come da ns. programma, portando il getto d'acqua ad alta pressione la dove l'inquinante deve essere asportato. Il robot e` posizionato in modo da garantire una corretta accessibilita` sia del robot verso il pezzo da processare (unita al settimo asse della tavola index); sia per l'operatore durante le fasi di programmazione.

$macchinaNome[0]
keyboard_arrow_down

Guarda le foto

ROBOTFLEX <br>STR 2
MODELLO ROBOTFLEX
STR 2
Applicazione Piccole / Medie / Grandi produzioni
Contaminante Trucioli, polveri, spuntigli, olio emulsivo, bave
Tecnologia Sbavatura
Soluzione Detergente acquoso protettivo non schiumogeno
Ciclo PreL-Sb-PL-S
Tempo Ciclo Fino a 1 pezzo/10 sec.
Carico / Scarico Manuale / Automatico
Pressione di Lavoro Da 300bar al 1100bar
Potenza Da 80Kw
Aria Compressa Da 5,5 bar
Riscaldamento Elettrico
Materiale Impianto Acciaio inox AISI 304 / acciaio + acciaio inox AISI 304
Materiale Satelliti Acciaio inox AISI 304 + alluminio
Numero Satelliti 2,4,8,12,24
Passo / Cubo di lavoro 150, 300, 450, 600
Dimensioni LxWxH Da 2400 X 5200 X 3200 mm
Peso Da 5600Kg
Catalogo